“Sono rimasto impressionato dalla tecnica, intensità e velocità di esecuzione dei calciatori della nazionale italiana amputati. Loro si allenano con il metodo 1VS1 che comunica in modo eccellente questi tre elementi fondamentali per qualsiasi calciatore. Per me dovrebbero adottarlo anche nei settori giovanili. Tanti complimenti, un abbraccio grande.”